AMLS

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Obiettivi che si intendono conseguire con il corso:

logo amls

Il corso AMLS è nato negli U.S.A (Illinois), nel 1999 ed è stato ideato e definito a cura di professionisti del NAEMT (National Association of Emergency Medical Technicians). E’ stato sottoposto al vaglio e all’approvazione del NAEMSP (National Association of Emergency Medical System Physicians). Nonostante la sua giovane età , esso si è già diffuso ad altri paesi nel mondo (Canada, Messico; in Europa, oltre all’Italia, anche in Svizzera). Gli ideatori ed estensori materiali del Corso hanno inteso colmare una lacuna esistente nel programma di formazione del personale dell’emergenza pre-ospedaliera, in quanto esso prevedeva la preparazione ad affrontare le emergenze cardiologiche (ACLS) e traumatologiche (PHTLS), lasciando scoperto il campo riguardante le tecniche di assistenza avanzata alla restante patologia in campo medico (internistico). Per questo motivo gli Autori hanno inteso offrire, con la messa a punto del corso, un metodo di approccio pragmatico alle emergenze mediche più comuni. L’obiettivo del Corso risulta evidente dal modo in cui è strutturato ogni capitolo del libro di testo AMLS: viene esposto all’inizio un caso clinico, la cui risoluzione è illustrata e discussa al termine del capitolo stesso. In altri termini, ciascun capitolo affronta i problemi relativi alle criticità mediche partendo da un punto di vista eminentemente pratico ed offre un metodo di approccio pragmatico e sistematico al paziente, simile a quello che userebbe uno specialista dell’emergenza pre-ospedaliera con molti anni di esperienza: lo scopo è quello di mostrare in base a quali elementi possa essere formulata una “diagnosi sul campo” ed un successivo trattamento medico d’emergenza.

Gli obiettivi del corso AMLS:

Nell’ambito della preparazione dei professionisti che debbono affrontare l’emergenza, è considerato elemento fondamentale il fatto che il metodo di approccio ai pazienti sia lo stesso dentro e fuori dall’ospedale. Per perseguire tale obiettivo, il corso AMLS intende fornire agli operatori dell’Emergenza extra-ospedaliera, un metodo per permettere di affrontare in sicurezza le urgenze e le emergenze mediche non cardiologiche. Ciò avviene attraverso l’insegnamento e l’acquisizione di un metodo di approccio sistematico al paziente, che consente di riconoscere, affrontare e risolvere dapprima le alterazioni delle funzioni vitali del paziente, che determinano un immediato pericolo di vita, indipendentemente dalla causa scatenante. In un secondo momento, quando le funzioni vitali del paziente sono stabili, può esservi spazio per un tentativo diagnostico causale fatto “sul campo” e basato sull’anamnesi e sull’esame fisico completo, sempre che ciò non ritardi, nei casi ad alta priorità, il trasporto del paziente in ospedale. Il metodo AMLS oltre a dotare gli allievi di un approccio al paziente di sperimentata efficacia clinica, risulta utile ad aumentare la fiducia in se stessi e nelle proprie capacità.

Struttura del corso AMLS

L’AMLS è un Corso intensivo, strutturato su due giornate consecutive per un totale di 16 ore complessive. Esso si basa sulla partecipazione interattiva a letture teoriche alternate a scenari simulati; in questi ultimi, soggetti truccati ed adeguatamente istruiti interpretano i pazienti simulando, le varie patologie, in modo da dar vita a situazioni in cui gli studenti possono calare e vedere materialmente rappresentato quanto è stato poco prima esposto e discusso nelle lezioni.

Ad ogni corso AMLS possono accedere 16 partecipanti. Per la preparazione del corso è indispensabile un accurato studio preventivo del manuale AMLS Student Textbook nella versione in lingua italiana, che viene fornito ai partecipanti almeno tre settimane prima del corso. Tale preparazione termina con l’esecuzione di un pre-test, che viene spedito agli studenti insieme al libro e che essi debbono eseguire prima dell’inizio del corso; esso verrà poi corretto e discusso dagli Istruttori assieme agli studenti. L’andamento del post-test scritto, insieme ad uno scenario simulato, serve da verifica finale per il superamento del corso. Il post-test scritto è costituito da 50 domande a scelta multipla; per superare il corso è necessario rispondere correttamente ad almeno l’80% delle domande. Il Corso è fornito di un proprio metodo di VRQ, che consente una taratura continua della materia di insegnamento e dell’operato degli Istruttori.

A chi è rivolto il corso AMLS?

Negli Stati Uniti il corso AMLS è destinato agli EMTs, che sono i professionisti dell’emergenza extra-ospedaliera. Gli EMTs sono figure particolari, abilitate all’esecuzione di manovre e trattamenti terapeutici, anche cruenti, che in Italia possono essere eseguite solo dai medici (intubazione, cricotirotomia, detensione con ago di pneumotorace iperteso, svariate terapie farmacologiche). Per questo motivo la materia del corso AMLS comprende l’insegnamento di metodiche e tecniche di cui possono essere considerati destinatari, in Italia, tutti i professionisti sanitari che si trovano a dover affrontare, in ambiente extra-ospedaliero, problemi connessi con l’urgenza-emergenza medica non cardiologica.

Il target naturale è costituito dai medici e dagli infermieri dell’emergenza territoriale, cioè da tutti coloro che svolgono il loro lavoro sulle ambulanze d’emergenza o sulle automediche. D’altro canto, anche i medici di base e le figure di Guardia Medica possono essere interessate all’esecuzione di questo corso, in quanto anch’essi operano al di fuori dell’ambiente ospedaliero e spesso si trovano a dover trattare pazienti critici.

AMLS è un marchio registrato di proprietà della NAEMT. Tutti i diritti sono riservati.